Momo Vacanza - Long Weekend di 3 gg alle Tre Cime e Croda dei Toni

 30 e 31-07/1-08 2021

GALLERIA FOTOGRAFICA CLIKKA QUI

 

 

1° giorno ( 30 Luglio)

 

L’escursione del 30 luglio ci ha fatto salire verso uno dei luoghi più celebrati delle Dolomiti! Tuttavia il percorso scelto ci ha consentito di esplorare la zona senza incontrare troppe persone.

 

Descrizione percorso:

Si parte da Misurina-Loc. Lago d’Antorno, dove lasceremo l’auto a parcheggiare. Da lì, per rotabile sterrata, arriviamo in breve alla Malga Rimbianco ( ormai luogo “Cortinese” arrivata agli onori delle cronache per essere presa d’assalto, in Estate e in Inverno, da vari Vip e Vippetti). Dalla Malga si stacca il sentiero senza numero. Ben tracciato e, se pur erto, godibile, il sentiero,  passando tra boschi di Larici via via più radi, ci porta fino alla Focella Col de Mèdo ( o Di Mezzo). Siamo alla Forcella opposta alla Lavaredo, e ci accingiamo a percorrere il sentiero del “Giro delle Tre Cime”( segnavia 105). Lo facciamo però nella sua parte meno frequentata. Pranzeremo al sacco nei pressi della Forcella, concedendoci caffè e torta presso la baita Langalm, dove avremo il vero assaggio di cosa vuol dire essere al cospetto del forse più famoso panorama dolomitico( quello del nostro “logo”). Arriviamo poi, nel pomeriggio inoltrato alla nostra meta per la sera: Il Rifugio Locatelli alle Tre Cime ( mt. 2405), uno dei posti più celebrati delle Dolomiti. A questo punto ci si può scatenare con foto del tramonto.

 

Cena e pernottamento presso il rifugio Locatelli 

Dislivello in salita  circa 700 mt

Dislivello in discesa circa 200 mt

Tempo di percorrenza: 4,5 h

 

2° giorno (31 Luglio)

 

 

Descrizione percorso:

Dopo la sveglia all’alba, per immortalare l’Enrosadira sul Cristall e la parete Nord delle Tre Cime illuminata, facciamo colazione al Rifugio Locatelli.

Dal rifugio partiamo in leggera discesa, e poi in salita, costeggiando i laghi dell’Alpe dei Piani, saliamo in tranquillità con il sentiero 101 verso la Forcella BulleleJoch/Pian Di Cengia ( mt. 2622) e da lì in breve al  rifugio Pian di Cengia ( mt.2528), dove pranzeremo. Merita di spendere due parole per il rifugio, celebratissimo, sia per la posizione, sia per l’estrema cura ed eleganza con cui è allestito il suo interno. Viene prenotato con anticipo, anche di tre o quattro anni, da stranieri che vogliono trovarsi lì in notti di luna nuova. E’ uno dei punti più lontani dall’inquinamento luminoso sulle Dolomiti. Possiamo anche lasciare gli zaini presso il rifugio, per fare una breve divagazione dal sentiero, al fine di raggiungere le crode Fiscaline e la loro cima ( sono a circa 20 minuti dal Pian Di Cengia), da cui si gode di una vertiginosa vista verso la val Fiscalina, che è situata circa 800 mt più in basso.

Dopo aver pranzato al rifugio Pian Di Cengia, ci dirigiamo verso l’altra montagna grande protagonista di questo giro: la Croda dei Toni (o cima Dodici, per gli abitanti di Sesto). Arrivando, in discesa, al rifugio Zsigmondy-Comici ( mt. 2224)  percepiamo tutta l’imponenza della grande Croda.  

Dal rifugio, saliamo per facile sentiero (103) dapprima verso la forcella Giralba ( mt. 2405) e poi, in discesa, fino al Rifugio Carducci ( mt. 2297), che raggiungeremo in circa 1,30 h.

Siamo nella celebrata alta Val Giralba, una valle che, se percorsa da Auronzo, con 1300 mt di salita spaccagambe, permette di arrivare al Carducci. A qui si arriva anche con la combinazione di Ferrate Roghel e Cengia Gabriella provenendo dal Rif. Berti ( Padola).  Il Rifugio, spartano, è gestito da un personaggio a tutto tondo nel mondo dei rifugisti! Si tratta di Bepi Monti, un veneto che ha gestito anche la Piramide del Cern al campo base dell’Himalaya. Adesso lo si trova qui nel suo “buen ritiro” che fa i famosi Canederli tricolori che potremo, con ogni probabilità, gustare a cena! Il clima è magico, silenzio e solitudine, stelle e montagne ( siamo comunque al sabato sera d’agosto, per cui non ci sarà proprio il deserto).

Cena e pernottamento presso il rifugio Carducci 

Lunghezza del percorso: circa 10 km.

Dislivello in salita  circa 550 mt

Dislivello in discesa circa 730 mt

Tempo di percorrenza: 5 h

 

3° giorno (1 Agosto)

 

 

Descrizione percorso:

Dopo la sveglia , colazione al Rifugio Carducci.

Dal rifugio partiamo in salita, ripercorrendo il sentiero 103 fatto il giorno precedente. A seconda delle condizioni del sentiero stesso, si prende poco dopo la forcella Giralba, la deviazione a sinistra ce conduce a mezza costa sotto la Croda dei Toni alla Forcella dei Toni. Se il sentiero è messo male, potremmo dover scendere un po’ verso il rifugio Comici e fare un po’ dislivello in più per raggiungere la forcella Dei Toni ( Forcella posta a nord della Croda.

Decisamente questo è il pezzo più “tosto” di tutto l’itinerario. L’estrema ripidezza permette un incedere molto lento, sempre al cospetto dell’immane parete della Croda. Una volta svalicata la Forcella, prendiamo verso nord il sentiero 107, che, poco dopo abbandoniamo, per prendere il 104 che, dopo aver costeggiato i laghetti di Cengia ( poco profondi), risale, passando sotto la croda Passaporto, fino al rifugio Lavaredo ( mt. 2344), nei cui pressi- prima di arrivarvi-ci accamperemo per un pranzo al sacco (con panini che ci saremo fatti fare dal Rif. Carducci).  Scegliamo questa soluzione perché essendo la prima domenica di Agosto eviteremo di confonderci con i molti turisti presso il Rif. Lavaredo.  Dopo la sosta per il pranzo procediamo, nella affollata e piatta rotabile sotto le Tre Cime che in circa 40 minuti ci porta al Rifugio Auronzo ( mt. 2320). Da qui scendendo con il sentiero che interseca la strada delle tre cime in due punti, scendendo per prati, arriveremo al Lago di Antorno, verso le 16, per recuperare l’auto.

Lunghezza del percorso: circa 12 km.

Dislivello in salita  circa 570 mt

Dislivello in discesa circa 960 mt

Tempo di percorrenza: 6 h

 

PROGRAMMA DI MASSIMA:

 

30 luglio 2021  - Venerdì    

ore 7:00 ritrovo e partenza da Padova (Mediaworld via Venezia) e/o dagli altri ritrovi che verranno indicati con direzione Misurina (Lago Antorno ).

Ritrovo colazione ore 8:30 Albergo 4 Valli - Longarone.

ore 10:30 arrivo al Lago Antorno (Parcheggio)

ore 10:45 inizio della escursione

ore 13:30/14:30 sosta alla forcella Col De Mèdo per pranzo al sacco

ore 15:30 caffettino ( e strudel?) presso Alpe Langalm

ore 17:30 arrivo al Rifugio Locatelli – Drei Zinnen

ore 19:00 circa cena presso il Rifugio.

Pernottamento

 

31 Luglio 2021 -  Sabato

 

ore 9:30 partenza dal Rifugio Locatelli

ore 10:45 arrivo al Rifugio Pian di Cengia

ore 11:20 arrivo alla cima delle Crode Fiscaline

ore 12:30 ritorno al Rifugio Pian Di Cengia per il Pranzo

ore 14:00 partenza per il rifugio Comici

ore 15:00 rifugio Comici

0re 16:30/17:00 arrivo al rifugio Carducci

Ore 19:00 circa cena presso il Rifugio.

Pernottamento

 

1 Agosto 2021 -  Domenica

 

ore 8:00 partenza dal Rifugio Carducci dopo colazione.

ore 10:00 arrivo alla forcella Dei Toni

ore 12:00 arrivo nei pressi del rifugio Lavaredo (pranzo al sacco)

ore 14:00 arrivo al rifugio Auronzo

ore 15:30/16:00 arrivo alle auto presso Lago D’Antorno.

Ritorno a Padova previsto per le ore 20:00

 

 

Info utili

 

E' necessario essere attrezzati con:

  • Zaino (considerato il pernottamento di due notti considerare litraggio di circa 40lt)
  • Pedule o Scarponi da montagna (necessaria suola a "carrarmato")
  • borraccia
  • 2/3 maglie tecniche (che asciugano rapidamente) e pantaloncini per camminare(ideali gli allungabili con parte sotto che si può staccare e attaccare con zip)
  • Giubbotto antivento (guscio o giacca a vento)
  • Poncho o kway (se optate per il kway portate un sacco nero per coprire lo zaino in caso di pioggia)
  • felpa o maglioncino in pile e giacca a vento leggera
  • pantaloni della tuta da mettere la sera o in caso di freddo
  • 2 set di intimo di ricambio
  • calzettoni
  • spazzolino da denti e sapone
  • asciugamano (meglio se in microfibra: più leggero)
  • sacco a pelo o sacco lenzuolo
  • pila frontale per la notte

 

Consigliamo di inserire le varie cose nello zaino in sacchetti di nylon chiusi così se piove non si bagnano.

 

Per la notte in rifugio: sacco a pelo personale (esistono anche da 9,90 euro al Decathlon) FORTEMENTE CONSIGLIATO per COVID, oppure sacco lenzuolo (che però costringe a usare coperte del rifugio), CIABATTE PERSONALI (il rifugio lo richiede espressamente); pila frontale (durante la notte spesso in rifugio non funziona l’energia elettrica)

 

Costi uscita:

Copertura assicurativa: 12 euro

Mezza Pensione al Rifugio Locatelli alle Tre Cime: 55 €(soci Cai) - 65 € (non soci Cai) + 8 euro per doccia 6 minuti ( si può fare in due)

Pranzo presso Pian di Cengia ( calcolate 20/25 €)

Mezza Pensione al Rifugio Carducci: 44 € (soci Cai) - 55 € (non soci Cai)  + 5 € per la doccia (si può fare in due)

Panini per pranzo a sacco del 1 agosto ( 8 € circa)

PAGAMENTI MEGLIO SE IN CONTANTE ( il Bancomat può avere problemi di linea e facciamo fatica a fare i conti, portate anche piccoli tagli, moneta).

Costo trasporto da dividere con altri partecipanti (benzina/autostrada) circa 15 euro in auto da 4.

 

Attenzione: al momento dell’iscrizione all’uscita è richiesto il versamento di una caparra di 40 euro, comprensiva della quota assicurativa individuale (12 euro).

In caso di mancata partecipazione la caparra non verrà restituita, fatto salvo il caso in cui prima della chiusura delle iscrizioni e/o prima della partenza si trovi un sostituto.

La mancata presentazione al giorno della partenza determina in ogni caso la perdita della caparra e della quota assicurativa.

 

Iscrizioni entro e non oltre mercoledì 28 luglio 2021 mediante compilazione del seguente modulo e pagamento della caparra attraverso Moneybox 

modulo  di adesione clikka qui   oppure Clikka qui

In ogni caso, le iscrizioni verranno chiuse in anticipo rispetto alla data sopra indicata al raggiungimento dei 15  partecipanti.

Gli iscritti eccedenti al quindicesimo saranno inseriti in una lista di attesa ed effettueranno il versamento della caparra solo nel caso di ripescaggio a seguito di rinuncia di un partecipante effettivo.

Clikka qui per modulo iscrizione al momo trekking se non hai rinnovato per il 21/22 o se non sei ancora tesserato!

 

 

 

Contatti

www.momovolley.it Polisportiva Momovolley A.s.d.

Palestra: lun - merc 20.30 22.30
Via Sanmichieli 8 c/o Istituto Ruzza (Padova)

Per info sulla pallavolo e sull'associazione in generale usare l'e-mail momovolley. Per info specifiche sul trekking vi preghiamo di usare la mail trekking.momo
( trekking.momo@gmail.com ) .
+39.3484082112 momovolley@libero.it