27° uscita 4/5 Luglio Weekend Dolomitico TransCivetta (BL)

Questa uscita si snoda attraverso un itinerario che è diventato un grande classico dolomitico, tanto da dare il nome ad una delle più famose corse in montagna, che si svolge a coppie, la TransCivetta appunto.
Ma la cosa più famosa lungo l'itinerario è la parete "a canne d'organo" del Civetta, che è talmente grande e maestosa da poter sembrare come un'intera città (Civitas in latino, probabilmente la vera origine del nome di questo monte arriva da qui). 
Bene, noi affronteremo il lungo percorso che si snoda alla sua base, seguendo il sentiero che fa anche  parte dell'Alta Via delle Dolomiti N° 1 (dal lago di Braies a Belluno). 
Saliremo da Palafavera (BL - Val Zoldana 1500 mt ca.), probabilmente utilizzando la seggiovia, fino alla casera della Pioda, da lì in salita, arriveremo in circa un'ora e mezza al rifugio e al lago Coldai, che tanto successo riscuote. Pranzo al sacco. Ampie viste su Pelmo, Marmolada, e poi Antelao Marmarole e tante altre loro sorelle Dolomiti. 
Sotto il paretone del Civetta proseguiremo attraverso due forcelle fino ad arrivare, dopo tratti anche  lunghi,  in prossimità del rifugio Tissi. 
Da lì inizia la discesa verso il rifugio Vazzoler a 1714 mt, mitico per tanti escursionisti Veneti che vi sono saliti da Listolade e da Capanna Trieste (in Agordino). 
Lì, dopo aver ammirato l'Enrosadira verso la Torre Trieste e il Civetta in una prospettiva un po' insolita ma di grandissimo fascino, andremo finalmente a cena e poi a goderci il meritato riposo (dopo circa 800 mt di dislivello in salita e circa 600 in discesa). 
La mattina dopo ci accingiamo ad intraprendere una giornata impegnativa quanto la prima, in termini di dislivello, circa 750 mt, andando verso la piana del Van delle Sasse, ricca di stelle alpine, uno dei più bei "prati sospesi", pranzo al sacco, poi proseguendo  la forcella delle Sasse (2476 mt) e scendendo poi per il ghiaione meraviglioso circo glaciale, che scende in modo abbastanza ripido (sentiero EE) verso la Val Zoldana. Con prudenza l'affronteremo fino a raggiungere il "sentiero Tivan" che compie il periplo del Civetta a Est. Noi invece scendiamo verso la Val Zoldana per risalire in breve a Palafavera dove ritroveremo le nostre auto. 
 
Escursione di gran respiro panoramico, di sicuro impatto emozionale, con il plus del pernottamento in rifugio , dove, pur con le nuove regole Covid, potremo vivere momenti di meravigliosa convivialità. 
 
Per iscriversi bisogna essere tesserati Momo Trekking, e accedere attraverso il link sottostante alla compilazione del modulo e del successivo versamento (di  28 € pari a 20 euro di caparra rifugio e 8 euro di assicurazione per due giorni). 
 
 
 
Info utili 
 
E' necessario essere attrezzati con: 
 
-Zaino o zainetto (anche piccolo, visto che si sta fuori solo una notte) 
 
-Pedule o Scarponi da montagna (necessaria suola a "carrarmato")
 
-borraccia
 
-2 maglie tecniche (che asciugano rapidamente) e pantaloncini per camminare( ideali gli allungabili con parte sotto che si può staccare e attaccare con zip). 
 
-Giubbotto antivento (guscio o giacca a vento)
 
-Poncho o kway (se optate per il kway portate un sacco nero per coprire lo zaino in caso di pioggia)
 
-felpa o maglioncino in pile e giacca a vento leggera.
 
-braghe della tuta da mettere la sera o in caso di freddo
 
-intimo di ricambio 
 
-CIABATTE PERSONALI CAUSA COVID
 
-calzettoni
 
-spazzolino da denti e sapone
 
-asciugamano (meglio se in microfibra: più leggero)
 
Consiglio di inserire le varie cose nello zaino in sacchetti di nylon chiusi così se piove non si bagnano.
 
Per la notte in rifugio:  sacco a pelo personale (esistono anche da 9,90 euro al Decathlon) FORTEMENTE CONSIGLIATO  per COVID, oppure sacco lenzuolo (che però costringe a usare coperte del rifugio, che poi vanno lavate con possibili aggravi di costo). 
il rifugio fornisce coprimaterasso lavato ad ogni utilizzo. 
 
 
Obbligatori Mascherina e igienizzante (leggere per bene la normativa COVID qui )
 
Costi: 
 
-carburante e autostrada da dividere con le persone in auto (circa 12/15 €)
 
-Seggiovia Pioda  6€  -  solo salita - 
 
-cena pernottamento e colazione rifugio Vazzoler: 57 €    (se siete  soci Cai-Sat,  con  tessera  -aggiornata- alla mano 47 €)  + 3 euro contributo COVID
-varie ed eventuali (pranzi al sacco etc. in rifugio costo panino 5 €, se ve lo portate, costo a vostra discrezione). 
-Doccia possibile per 3 minuti (gettone 3 euro)
Per ulteriori informazioni vedi listino  clikka qui per listino 
 
 
per avere informazioni  scrivete a trekking.momo@gmail.com
 

Contatti

www.momovolley.it Polisportiva Momovolley A.s.d.

Palestra: lun - merc 20.30 22.30
Via Sanmichieli 8 c/o Istituto Ruzza (Padova)

Per info sulla pallavolo e sull'associazione in generale usare l'e-mail momovolley. Per info specifiche sul trekking vi preghiamo di usare la mail trekking.momo
( trekking.momo@gmail.com ) .
+39.3484082112 momovolley@libero.it